Carrello 0

Nessun prodotto

To be determined Spedizione
0,00 € Totale

Check out

Product successfully added to your shopping cart

Quantity
Totale

There are 0 items in your cart. There is 1 item in your cart.

Total products (tax incl.)
Total shipping (tax incl.) To be determined
Totale (tax incl.)
Continue shopping Proceed to checkout

Barolo del comune di Serralunga d'Alba 2013

Palladino


Segni particolari: Barbecue per tutti
Tipologia di vino: Rosso
Gradazione alcolica: 14%
Annata: 2013
Denominazione: Barolo docg
Regione: Piemonte
Formato: 0,75 l

Per fortuna che è il Barolo d'ingresso! La carta d'identità della Palladino di Serralunga sta tutta in questo Barolo del Comune di Serralunga d'Alba 2013, millesimo felice di una mano come quella di Maurilio Palladino che sta vivendo una seconda giovinezza. Per usare un'espressione che dice tutto e niente, è come i più immaginano debba essere il Barolo quando è grande: con un principio di granato al colore e con uno spettro di profumi ammaliante che conquista e ricorda le Langhe: fiori secchi, prugne mature, sottobosco, cintura di cuoio, funghi e un finale di amarena sotto spirito. Da annusare, annusare, annusare.
In bocca? Un Barolo di Serralunga, evidentemente. Severo, poco propenso alla facile concessione, ampio e dal tannino serrato, forte e gentile, che serra le fila, lascia il sorso aperto ad un ammorbidimento negli anni e ora ce lo propone deciso ma non ruvido, appagante. 

Da Palladino a Serralunga d'Alba, azienda ormai entrata nel mirino degli appassaionati di Barolo, si compra poco e decisamente molto bene. Questo Barolo 2012 è una ottima chiave di lettura dell'annata, con tannini fitti e sfumature di sapore davvero coinvolgenti. Non ha il peso specifico dei cru aziendali e si abbina molto bene a piatti di carne importanti.

"Azienda in crescita esponenziale, sono già tre o quattro anni che risulta sempre tra le migliori di Serralunga d’Alba, anche in rapporto a prezzi più che ottimi vista la qualità." (Francesco Oddenino, Intravino)

"Maurilio Palladino ha saputo imporsi all'attenzione dei bevitori più esigenti grazie a dei Barolo grintosi, profumati, potenti ma sorvegliati nello stile, in cui la robustissima struttura tannica tipica dei rossi di Serralunga con chiude mai troppo il palato". (Vini d'Italia 2016, L'Espresso)

Abbinamenti: Carni rosse Carni bianche Tagliere di salumi

29,50 € tasse incl.

X 6 X 12

Commenti

Scrivi una recensione

Barolo del comune di Serralunga d'Alba 2013

Barolo del comune di Serralunga d'Alba 2013

Per fortuna che è il Barolo d'ingresso! La carta d'identità della Palladino di Serralunga sta tutta in questo Barolo del Comune di Serralunga d'Alba 2013, millesimo felice di una mano come quella di Maurilio Palladino che sta vivendo una seconda giovinezza. Per usare un'espressione che dice tutto e niente, è come i più immaginano debba essere il Barolo quando è grande: con un principio di granato al colore e con uno spettro di profumi ammaliante che conquista e ricorda le Langhe: fiori secchi, prugne mature, sottobosco, cintura di cuoio, funghi e un finale di amarena sotto spirito. Da annusare, annusare, annusare.
In bocca? Un Barolo di Serralunga, evidentemente. Severo, poco propenso alla facile concessione, ampio e dal tannino serrato, forte e gentile, che serra le fila, lascia il sorso aperto ad un ammorbidimento negli anni e ora ce lo propone deciso ma non ruvido, appagante. 

Da Palladino a Serralunga d'Alba, azienda ormai entrata nel mirino degli appassaionati di Barolo, si compra poco e decisamente molto bene. Questo Barolo 2012 è una ottima chiave di lettura dell'annata, con tannini fitti e sfumature di sapore davvero coinvolgenti. Non ha il peso specifico dei cru aziendali e si abbina molto bene a piatti di carne importanti.

"Azienda in crescita esponenziale, sono già tre o quattro anni che risulta sempre tra le migliori di Serralunga d’Alba, anche in rapporto a prezzi più che ottimi vista la qualità." (Francesco Oddenino, Intravino)

"Maurilio Palladino ha saputo imporsi all'attenzione dei bevitori più esigenti grazie a dei Barolo grintosi, profumati, potenti ma sorvegliati nello stile, in cui la robustissima struttura tannica tipica dei rossi di Serralunga con chiude mai troppo il palato". (Vini d'Italia 2016, L'Espresso)



Potrebbero piacerti

designed by RWcomunicazione