Carrello 0

Nessun prodotto

To be determined Spedizione
0,00 € Totale

Check out

Product successfully added to your shopping cart

Quantity
Totale

There are 0 items in your cart. There is 1 item in your cart.

Total products (tax incl.)
Total shipping (tax incl.) To be determined
Totale (tax incl.)
Continue shopping Proceed to checkout

Valpolicella Classico 2018 Saseti

Monte dall'Ora


Segni particolari: Etichetta del cuore
Tipologia di vino: Rosso
Gradazione alcolica: 11,5%
Annata: 2017
Denominazione: Valpolicella Classico Superiore
Regione: Veneto
Formato: 0,75 l

"Non esiste piatto sul quale lo splendido Saseti 2017 di Monte Dall’Ora non si abbini splendidamente: da queste acciughe fritte, ai piatti di carne e di pesce più vari, alle verdure, sa tenere ogni sapore e allungarlo con discrezione e delizia. Da quella che è indubbiamente una delle più belle aziende, se non la più bella, di tutto il Veneto. 
A cominciare dal pezzo forte, lo Stropa, che è l’Amarone attualmente più buono secondo il sottoscritto, per distacco, ed erede della bellezza straordinaria dei vecchi amarone di Quintarelli, fino a questo piccolo e delizioso vino, passando per tutti gli altri, anno dopo anno sempre non meno che squisiti." (Samuele Del Carlo)

Che luminosa bontà. Saseti è un vino del cuore, buonissimo e leggiadro, floreale e speziato dal corpo gentile e invitante. Perfetto vino quotidiano, da abbinare a tutto pasto giocando con la temperatura di servizio. Tannino lieve e perfettamente estratto, un vino davvero godurioso.

"Marasca e durone, menta e melanzana, il profumo è diretto, sussurrato e squisito, con una nota balsamico-vegetale che rinfresca ulteriormente un frutto fragrante e succoso. Il mix di 40% corvina, 30% corvinone, 20% rondinella, 10% molinara e oseleta fa solo acciaio e il sorso è splendido: leggiadro, coinvolgente con quella facilità inebriante che rinconcilia col vino buono, quotidiano e impareggiabilmente significativo.

Solo 11,5% i gradi di alcol per un liquido intrigante eppur immediato e diretto. Un piccolo manifesto di cui Carlo stesso è il primo testimone e consumatore, quotidianamente. Se in Saseti c’è il primo tassello di una produzione artigianale fedele e variegata, è solo per gradi che arriviamo all’estremo opposto di una scala che in Valpolicella può solo chiamarsi Amarone. Stropa 2010 è il frutto di una vigna vecchia di 55 anni, la prima ad essere raccolta, cui seguono un appassimento di 120 giorni poi 3 anni in botte e 2 in bottiglia per soli 1.500 pezzi di un altro capolavoro: un Saseti con dentro la kriptonite. Provare per credere."

E' uno dei Valpolicella più tipici e deliziosi e proviene da quello scrigno di bellezza che è Monte dall'Ora, vera piccola perla veneta (l'azienda ha la CHIOCCIOLA su Slow Wine 2017): "Non si può parlare di Monte dall'Ora senza utilizzare la parola "amore". L'azienda nasce dal desiderio di due giovani innamorati - Carlo Venturini e Alessandra Zantedeschi - che decisero di lasciare un lavoro stabile e sicuro per coronare il loro sogno: lavorare la terra".

 

Abbinamenti: Carni bianche Pasta Insalate Piatti estivi

12,95 € tasse incl.

X 6 X 12

Commenti

Scrivi una recensione

Valpolicella Classico 2018 Saseti

Valpolicella Classico 2018 Saseti

"Non esiste piatto sul quale lo splendido Saseti 2017 di Monte Dall’Ora non si abbini splendidamente: da queste acciughe fritte, ai piatti di carne e di pesce più vari, alle verdure, sa tenere ogni sapore e allungarlo con discrezione e delizia. Da quella che è indubbiamente una delle più belle aziende, se non la più bella, di tutto il Veneto. 
A cominciare dal pezzo forte, lo Stropa, che è l’Amarone attualmente più buono secondo il sottoscritto, per distacco, ed erede della bellezza straordinaria dei vecchi amarone di Quintarelli, fino a questo piccolo e delizioso vino, passando per tutti gli altri, anno dopo anno sempre non meno che squisiti." (Samuele Del Carlo)

Che luminosa bontà. Saseti è un vino del cuore, buonissimo e leggiadro, floreale e speziato dal corpo gentile e invitante. Perfetto vino quotidiano, da abbinare a tutto pasto giocando con la temperatura di servizio. Tannino lieve e perfettamente estratto, un vino davvero godurioso.

"Marasca e durone, menta e melanzana, il profumo è diretto, sussurrato e squisito, con una nota balsamico-vegetale che rinfresca ulteriormente un frutto fragrante e succoso. Il mix di 40% corvina, 30% corvinone, 20% rondinella, 10% molinara e oseleta fa solo acciaio e il sorso è splendido: leggiadro, coinvolgente con quella facilità inebriante che rinconcilia col vino buono, quotidiano e impareggiabilmente significativo.

Solo 11,5% i gradi di alcol per un liquido intrigante eppur immediato e diretto. Un piccolo manifesto di cui Carlo stesso è il primo testimone e consumatore, quotidianamente. Se in Saseti c’è il primo tassello di una produzione artigianale fedele e variegata, è solo per gradi che arriviamo all’estremo opposto di una scala che in Valpolicella può solo chiamarsi Amarone. Stropa 2010 è il frutto di una vigna vecchia di 55 anni, la prima ad essere raccolta, cui seguono un appassimento di 120 giorni poi 3 anni in botte e 2 in bottiglia per soli 1.500 pezzi di un altro capolavoro: un Saseti con dentro la kriptonite. Provare per credere."

E' uno dei Valpolicella più tipici e deliziosi e proviene da quello scrigno di bellezza che è Monte dall'Ora, vera piccola perla veneta (l'azienda ha la CHIOCCIOLA su Slow Wine 2017): "Non si può parlare di Monte dall'Ora senza utilizzare la parola "amore". L'azienda nasce dal desiderio di due giovani innamorati - Carlo Venturini e Alessandra Zantedeschi - che decisero di lasciare un lavoro stabile e sicuro per coronare il loro sogno: lavorare la terra".

 



Potrebbero piacerti

designed by RWcomunicazione