Carrello 0

Nessun prodotto

To be determined Spedizione
0,00 € Totale

Check out

Product successfully added to your shopping cart

Quantity
Totale

There are 0 items in your cart. There is 1 item in your cart.

Total products (tax incl.)
Total shipping (tax incl.) To be determined
Totale (tax incl.)
Continue shopping Proceed to checkout
Prezzi ridotti! Clairin Casimir

Clairin Casimir (53,4% vol., 70 cl)

Douglas Casimir distillery



Haiti è l’ultima frontiera del rhum e i “Clairin” sono i rhum di Haiti. Avanguardia a livello mondiale: in tutti i Caraibi ci sono 49 distillerie fumanti, nella sola Haiti ben 532.

Sono produzioni artigianali e artistiche, alcune minuscole, diffuse nell’unico territorio caraibico, Haiti, che nel 1804 si è ribellato alla schiavitù, e ha ricevuto il cartellino rosso dal mondo occidentale e che oggi si trova ad essere l’unico ancora meravigliosamente “puro”: varietà di canna originarie, non ibridate, nessuna chimica in agricoltura, fermentazioni spontanee senza lieviti selezionati, distillazioni “arcaiche” e nessuna filtrazione.

Aromaticità inesplorate e sorprendenti, non solo per i distillati di canna. Di fatto gli unici rhum naturali al mondo! Haiti da Cenerentola a Principessa.

Protocollo Clairin Triple “A” Il rhum agricole, che ad Haiti è chiamato Clairin, per ottenere l’appellazione “Triple A” deve essere prodotto rispettando le regole del seguente protocollo:

Agricoltura
• Le varietà della canna da zucchero devono essere autoctone e preferibilmente non ibride. • La coltivazione della canna da zucchero deve essere biologica, deve seguire le tecniche di produzione tradizionali, senza l’utilizzo dei prodotti chimici di sintesi (diserbanti, fertilizzanti, fungicidi etc.).

Raccolta
• La raccolta deve essere fatta rigorosamente a mano.
• Il trasporto della canna da zucchero dai campi alla distilleria deve avvenire attraverso l’utilizzo di animali. Produzione
• La fermentazione del succo della canna da zucchero deve esclusivamente avvenire attraverso l’utilizzo di lieviti naturali, senza l’aggiunta di lieviti industriali e senza la diluizione con acqua.
• La fermentazione deve durare almeno 120 ore.
• La distillazione avviene all’interno di alambicchi con un massimo di 5 piatti di rame a diretto contatto con il fuoco.
• Lo spirit deve essere imbottigliato al grado di uscita dell’alambicco.
• L’imbottigliamento deve avvenire ad Haiti.

Attenzione: ultimi articoli in magazzino.

48,25 € tasse incl.

-5,00 €

53,25 € tasse incl.

X 6 X 12

Commenti

Scrivi una recensione

Clairin Casimir (53,4% vol., 70 cl)

Clairin Casimir (53,4% vol., 70 cl)

Haiti è l’ultima frontiera del rhum e i “Clairin” sono i rhum di Haiti. Avanguardia a livello mondiale: in tutti i Caraibi ci sono 49 distillerie fumanti, nella sola Haiti ben 532.

Sono produzioni artigianali e artistiche, alcune minuscole, diffuse nell’unico territorio caraibico, Haiti, che nel 1804 si è ribellato alla schiavitù, e ha ricevuto il cartellino rosso dal mondo occidentale e che oggi si trova ad essere l’unico ancora meravigliosamente “puro”: varietà di canna originarie, non ibridate, nessuna chimica in agricoltura, fermentazioni spontanee senza lieviti selezionati, distillazioni “arcaiche” e nessuna filtrazione.

Aromaticità inesplorate e sorprendenti, non solo per i distillati di canna. Di fatto gli unici rhum naturali al mondo! Haiti da Cenerentola a Principessa.

Protocollo Clairin Triple “A” Il rhum agricole, che ad Haiti è chiamato Clairin, per ottenere l’appellazione “Triple A” deve essere prodotto rispettando le regole del seguente protocollo:

Agricoltura
• Le varietà della canna da zucchero devono essere autoctone e preferibilmente non ibride. • La coltivazione della canna da zucchero deve essere biologica, deve seguire le tecniche di produzione tradizionali, senza l’utilizzo dei prodotti chimici di sintesi (diserbanti, fertilizzanti, fungicidi etc.).

Raccolta
• La raccolta deve essere fatta rigorosamente a mano.
• Il trasporto della canna da zucchero dai campi alla distilleria deve avvenire attraverso l’utilizzo di animali. Produzione
• La fermentazione del succo della canna da zucchero deve esclusivamente avvenire attraverso l’utilizzo di lieviti naturali, senza l’aggiunta di lieviti industriali e senza la diluizione con acqua.
• La fermentazione deve durare almeno 120 ore.
• La distillazione avviene all’interno di alambicchi con un massimo di 5 piatti di rame a diretto contatto con il fuoco.
• Lo spirit deve essere imbottigliato al grado di uscita dell’alambicco.
• L’imbottigliamento deve avvenire ad Haiti.



Potrebbero piacerti

designed by RWcomunicazione