Carrello 0

Nessun prodotto

To be determined Spedizione
0,00 € Totale

Check out

Product successfully added to your shopping cart

Quantity
Totale

There are 0 items in your cart. There is 1 item in your cart.

Total products (tax incl.)
Total shipping (tax incl.) To be determined
Totale (tax incl.)
Continue shopping Proceed to checkout

Punch al mandarino 35% 70cl.

Distilleria Varnelli


Gradazione alcolica: 35%
Regione: Marche
Formato: 0,70 l

Classico Punch al Mandarino particolarmente adatto nel periodo invernale. Il colore arancio intenso, brillante con riflessi dorati lo rende molto attraente. Il profumo netto e prolungato di agrumi mediterranei, tra cui spicca il mandarino, dona piacevoli sensazioni finali di spezie orientali.

Come gustarlo: liquore da degustare scaldato liscio senza raggiungere l’ebollizione (in alternativa, aggiungere acqua prossima all'ebolizzione in parti uguali al liquore) e guarnito con scorzetta di limone o di arancia. Utile per preparare cocktail e long drink fruttati. Durante tutto l’anno assai gradevole quale aggiunta alle macedonie, ai flambé, alle creme ed ai dessert.

"Si è cominciato nel lontano 1868, appunto, con il fondatore Girolamo Varnelli, che viveva a Cupi di Visso, nel territorio dei Monti Sibillini, oggi Parco nazionale. Era un erborista, profondo conoscitore delle erbe officinali del luogo e delle tradizioni monastiche. Proprio da questi due punti di partenza, trovò l'ispirazione per numerose ricette di distillati e amari.

Dopo di lui, Antonio Varnelli, che a inizio Novecento, ampliò la gamma, ideando gran parte dei prodotti che oggi distinguono l'azienda: primo fra tutti, appunto, il Varnelli, anice secco speciale. Fiore all'occhiello dell'azienda, è il risultato di una commistione tra la diffusa ricetta marchigiana del mistrà e la tradizione Mediterranea delle bevande anisate. E a lui, ancora, si deve la realizzazione delle etichette che tutt'oggi sono simbolo di riconoscimento e garanzia di qualità per tutti gli appassionati.

La diffusione poi del marchio, la sua espansione, è dovuta al secondo Girolamo Varnelli, terza generazione. Con lui l'Anice secco Varnelli divenne il “Sovrano correttivo del caffè”, tanto da essere premiato a Roma nel 1950 come “Miglior prodotto del genere”.

Adesso, al timone aziendale, ci sono Simonetta e Donatella, figlie di Elda e Girolamo, scomparso nel 1975." (Italia a Tavola)

12,20 € tasse incl.

X 6 X 12

Commenti

Scrivi una recensione

Punch al mandarino 35% 70cl.

Punch al mandarino 35% 70cl.

Classico Punch al Mandarino particolarmente adatto nel periodo invernale. Il colore arancio intenso, brillante con riflessi dorati lo rende molto attraente. Il profumo netto e prolungato di agrumi mediterranei, tra cui spicca il mandarino, dona piacevoli sensazioni finali di spezie orientali.

Come gustarlo: liquore da degustare scaldato liscio senza raggiungere l’ebollizione (in alternativa, aggiungere acqua prossima all'ebolizzione in parti uguali al liquore) e guarnito con scorzetta di limone o di arancia. Utile per preparare cocktail e long drink fruttati. Durante tutto l’anno assai gradevole quale aggiunta alle macedonie, ai flambé, alle creme ed ai dessert.

"Si è cominciato nel lontano 1868, appunto, con il fondatore Girolamo Varnelli, che viveva a Cupi di Visso, nel territorio dei Monti Sibillini, oggi Parco nazionale. Era un erborista, profondo conoscitore delle erbe officinali del luogo e delle tradizioni monastiche. Proprio da questi due punti di partenza, trovò l'ispirazione per numerose ricette di distillati e amari.

Dopo di lui, Antonio Varnelli, che a inizio Novecento, ampliò la gamma, ideando gran parte dei prodotti che oggi distinguono l'azienda: primo fra tutti, appunto, il Varnelli, anice secco speciale. Fiore all'occhiello dell'azienda, è il risultato di una commistione tra la diffusa ricetta marchigiana del mistrà e la tradizione Mediterranea delle bevande anisate. E a lui, ancora, si deve la realizzazione delle etichette che tutt'oggi sono simbolo di riconoscimento e garanzia di qualità per tutti gli appassionati.

La diffusione poi del marchio, la sua espansione, è dovuta al secondo Girolamo Varnelli, terza generazione. Con lui l'Anice secco Varnelli divenne il “Sovrano correttivo del caffè”, tanto da essere premiato a Roma nel 1950 come “Miglior prodotto del genere”.

Adesso, al timone aziendale, ci sono Simonetta e Donatella, figlie di Elda e Girolamo, scomparso nel 1975." (Italia a Tavola)



Potrebbero piacerti

designed by RWcomunicazione