Carrello 0

Nessun prodotto

To be determined Spedizione
0,00 € Totale

Check out

Product successfully added to your shopping cart

Quantity
Totale

There are 0 items in your cart. There is 1 item in your cart.

Total products (tax incl.)
Total shipping (tax incl.) To be determined
Totale (tax incl.)
Continue shopping Proceed to checkout

Collio Malvasia 80 anni 2015

I Clivi


Segni particolari: Etichetta del cuore
Tipologia di vino: Bianco
Gradazione alcolica: 13%
Annata: 2015
Regione: Friuli Venezia Giulia
Formato: 0,75 l

Mario Zanusso è un bianchista friulano semplicemente sublime e la cosa è nota a tutti. Abbiamo chiesto a Mario quali fossero i vini che al momento lo esaltano di più tra quelli in commercio e ci ha risposto così. Ce n'è per tutti i gusti:

"I vini che in questo momento mi entusiasmano di più sono:
Friulano San Pietro 2015 (12,5%), un friulano didascalico, in splendida forma, un vino trasversale, leggibile a più livelli, dal neofita al palato più esperto, con in più una moderazione alcolica molto interessante.
Clivi Galea 2014 (12,5%) per profondità, ampiezza e complessità, la classica annata che nasce sfigata ma nel tempo dà risultati sorprendenti; anche qua moderazione alcolica che dà grande bevibilità.
Malvasia 80 anni 2015 (13%) per delicatezza ed eleganza, un classico nel suo genere, con due pennellate descrive un intero paesaggio sensoriale)."

La Ribolla Gialla 2015 (11,5%) l'abbiamo aggiunta noi perché un vitigno così classico in versione peso leggero e con alcol misuratissimo ci insuriosiva a bestia! E poi perché Mario non sbaglia un colpo.

"COF ricade nella provincia di Udine, Collio sotto Gorizia. Insieme al Brda Sloveno compongono un’isola dalle caratteristiche geologiche uniformi, il Flysch. Le nostre due vigne Galea (COF) e Brazan (Collio) differiscono per ragioni di microclima, anzitutto. Stessa esposizione per le due (Sud, Sud-Est), ma Galea è più calda e asciutta, Brazan ha più umidità al suolo e parziale ombra al mattino per il bosco che la sormonta, il che si traduce in maggiori escursioni termiche. Brazan vede il mare, è la prima collina che prende il vento da Trieste, Galea è immediatamente dietro (3km in linea d’aria) quindi è più riparata. Galea dà mineralità di pietra bruciata dal sole, di superficie; Brazan dà mineralità di idrocarburi, più profonda. Galea dà un Friulano orizzontale e largo, Brazan dà un Friulano verticale, profondo e austero. Galea per me è anice, Brazan è liquirizia e petrolio. Galea è giallo, Brazan è blu."

[La foto che ritrae Mario Zanusso in vigna è di Mauro Fermariello]

Questo prodotto non è disponibile.

Abbinamenti: Carni bianche Pesce Insalate

21,80 € tasse incl.

Commenti

Scrivi una recensione

Collio Malvasia 80 anni 2015

Collio Malvasia 80 anni 2015

Mario Zanusso è un bianchista friulano semplicemente sublime e la cosa è nota a tutti. Abbiamo chiesto a Mario quali fossero i vini che al momento lo esaltano di più tra quelli in commercio e ci ha risposto così. Ce n'è per tutti i gusti:

"I vini che in questo momento mi entusiasmano di più sono:
Friulano San Pietro 2015 (12,5%), un friulano didascalico, in splendida forma, un vino trasversale, leggibile a più livelli, dal neofita al palato più esperto, con in più una moderazione alcolica molto interessante.
Clivi Galea 2014 (12,5%) per profondità, ampiezza e complessità, la classica annata che nasce sfigata ma nel tempo dà risultati sorprendenti; anche qua moderazione alcolica che dà grande bevibilità.
Malvasia 80 anni 2015 (13%) per delicatezza ed eleganza, un classico nel suo genere, con due pennellate descrive un intero paesaggio sensoriale)."

La Ribolla Gialla 2015 (11,5%) l'abbiamo aggiunta noi perché un vitigno così classico in versione peso leggero e con alcol misuratissimo ci insuriosiva a bestia! E poi perché Mario non sbaglia un colpo.

"COF ricade nella provincia di Udine, Collio sotto Gorizia. Insieme al Brda Sloveno compongono un’isola dalle caratteristiche geologiche uniformi, il Flysch. Le nostre due vigne Galea (COF) e Brazan (Collio) differiscono per ragioni di microclima, anzitutto. Stessa esposizione per le due (Sud, Sud-Est), ma Galea è più calda e asciutta, Brazan ha più umidità al suolo e parziale ombra al mattino per il bosco che la sormonta, il che si traduce in maggiori escursioni termiche. Brazan vede il mare, è la prima collina che prende il vento da Trieste, Galea è immediatamente dietro (3km in linea d’aria) quindi è più riparata. Galea dà mineralità di pietra bruciata dal sole, di superficie; Brazan dà mineralità di idrocarburi, più profonda. Galea dà un Friulano orizzontale e largo, Brazan dà un Friulano verticale, profondo e austero. Galea per me è anice, Brazan è liquirizia e petrolio. Galea è giallo, Brazan è blu."

[La foto che ritrae Mario Zanusso in vigna è di Mauro Fermariello]



Potrebbero piacerti

designed by RWcomunicazione