Carrello 0

Nessun prodotto

To be determined Spedizione
0,00 € Totale

Check out

Product successfully added to your shopping cart

Quantity
Totale

There are 0 items in your cart. There is 1 item in your cart.

Total products (tax incl.)
Total shipping (tax incl.) To be determined
Totale (tax incl.)
Continue shopping Proceed to checkout

Campania Fiano igp 2015 Particella 928

Cantina del Barone


Tipologia di vino: Bianco
Gradazione alcolica: 12,5%
Denominazione: Fiano di Avellino
Annata: 2015
Regione: Campania
Formato: 0,75 l

NB: 1 bt: 21 euro
6 bt: 19,50 euro cad. [spedizione inclusa]

Una sola uva coltivata, il fiano, e due soli vini. Questa è l'etichetta di punta e a detta di molti degustatori una delle migliori riuscite di sempre. Non solo di Particella ma del Fiano avellinese tutto.

"Luigi produce il vino con un percorso tecnico appropriato alle condizioni pedoclimatiche di Cesinali, utilizzando un protocollo che comunemente non viene impiegato per questo vitigno, e che prevede - per esempio - la pressatura intera delle uve senza diraspatura, la decantazione statica, i travasi all'aria e la fermentazione senza aggiunta di lieviti. (...) 
Le poche bottiglie prodotte da Cantina del Barone, azienda ampiamente riconosciuta come "eccellenza" irpina, racchiudono tracce territoriali di forte personalità, riconoscibili nei tipici profumi vegetali e nella sfumatura fumé dal marchio elegante. Il miracolo del tempo, poi, svolge la sua parte. (...)

Solo acciaio. Non filtrato. Giallo paglia intenso e luminoso. Naso profondo, quasi etereo con profumi di foglia di pomodoro, salvia, nocciola e susina gialla. In seconda battuta note di fiori di acacia, sfumatura di terra bagnata e sottile affumicatura. In bocca è corposo, imponente, con solida spalla acida che lo rende equilibrato ed elegante. Salato, caldo. Finale di grande lunghezza. 96" (Antonella Amodio, Doctor Wine)

"Su tortani e casatielli, pizze rustiche e babà salati tutti i bianchi campani, acidi, minerali, energici, vanno benissimo. Noi abbiamo però piacere di segnalarvi un piccola chicca per appassionati, si tratta del mitico Particella 928 di Luigi Sarno, annata 2015. (...)
questa bottiglia è da non perdere, magari conservare e spendere in occasioni come la Pasqua perché è un bianco che è ben lontano dalla deriva di certi vini «naturali». Grande energia al palato, decisamente utile negli abbinamenti. Luigi Sarno è un piccolo grande viticoltore irpino che ha vinto quest’anno il premio Gambelli assegnato ai giovani enologi." (Luciano Pignataro Wineblog)

Siamo a Cesinali, un piccolo borgo dell'Irpinia a 350 metri di altitudine. Già dal 1985, papà Sarno conferiva le uve a Mastroberardino ma nel 1998 nasce Cantina del Barone e pian piano Luigi entra in azienda e ne prende le redini nel 2008. Ai due ettari iniziali aggiunge poi mezzo ettaro con un nuovo sesto di impianto e con un diverso orientamento dei filari. Dai 2800 ceppi nasce il vino Particella 928."

Attenzione: ultimi articoli in magazzino.

Abbinamenti: Carni bianche

21,00 € tasse incl.

X 6 X 12

Commenti

Scrivi una recensione

Campania Fiano igp 2015 Particella 928

Campania Fiano igp 2015 Particella 928

NB: 1 bt: 21 euro
6 bt: 19,50 euro cad. [spedizione inclusa]

Una sola uva coltivata, il fiano, e due soli vini. Questa è l'etichetta di punta e a detta di molti degustatori una delle migliori riuscite di sempre. Non solo di Particella ma del Fiano avellinese tutto.

"Luigi produce il vino con un percorso tecnico appropriato alle condizioni pedoclimatiche di Cesinali, utilizzando un protocollo che comunemente non viene impiegato per questo vitigno, e che prevede - per esempio - la pressatura intera delle uve senza diraspatura, la decantazione statica, i travasi all'aria e la fermentazione senza aggiunta di lieviti. (...) 
Le poche bottiglie prodotte da Cantina del Barone, azienda ampiamente riconosciuta come "eccellenza" irpina, racchiudono tracce territoriali di forte personalità, riconoscibili nei tipici profumi vegetali e nella sfumatura fumé dal marchio elegante. Il miracolo del tempo, poi, svolge la sua parte. (...)

Solo acciaio. Non filtrato. Giallo paglia intenso e luminoso. Naso profondo, quasi etereo con profumi di foglia di pomodoro, salvia, nocciola e susina gialla. In seconda battuta note di fiori di acacia, sfumatura di terra bagnata e sottile affumicatura. In bocca è corposo, imponente, con solida spalla acida che lo rende equilibrato ed elegante. Salato, caldo. Finale di grande lunghezza. 96" (Antonella Amodio, Doctor Wine)

"Su tortani e casatielli, pizze rustiche e babà salati tutti i bianchi campani, acidi, minerali, energici, vanno benissimo. Noi abbiamo però piacere di segnalarvi un piccola chicca per appassionati, si tratta del mitico Particella 928 di Luigi Sarno, annata 2015. (...)
questa bottiglia è da non perdere, magari conservare e spendere in occasioni come la Pasqua perché è un bianco che è ben lontano dalla deriva di certi vini «naturali». Grande energia al palato, decisamente utile negli abbinamenti. Luigi Sarno è un piccolo grande viticoltore irpino che ha vinto quest’anno il premio Gambelli assegnato ai giovani enologi." (Luciano Pignataro Wineblog)

Siamo a Cesinali, un piccolo borgo dell'Irpinia a 350 metri di altitudine. Già dal 1985, papà Sarno conferiva le uve a Mastroberardino ma nel 1998 nasce Cantina del Barone e pian piano Luigi entra in azienda e ne prende le redini nel 2008. Ai due ettari iniziali aggiunge poi mezzo ettaro con un nuovo sesto di impianto e con un diverso orientamento dei filari. Dai 2800 ceppi nasce il vino Particella 928."



Potrebbero piacerti

designed by RWcomunicazione