Carrello 0

Nessun prodotto

To be determined Spedizione
0,00 € Totale

Check out

Product successfully added to your shopping cart

Quantity
Totale

There are 0 items in your cart. There is 1 item in your cart.

Total products (tax incl.)
Total shipping (tax incl.) To be determined
Totale (tax incl.)
Continue shopping Proceed to checkout

Soave Colli Scaligeri Castelcerino 2017

Filippi


Segni particolari: Super qualità/prezzo
Tipologia di vino: Bianco
Gradazione alcolica: 12%
Annata: 2017
Denominazione: Soave
Regione: Veneto
Formato: 0,75 l

VINO SLOW 2019: "E' l'etichetta più rappresentativa dell'azienda, non tanto per il nome o per i numeri ma perché interpreta in maniera mirabile questo territorio: è un vino completo, affabulatorio, capace di coniugare perfettamente una ricca materia e una profonda vena sapida" (Slow Wine)

CHIOCCIOLA 2019: "In questi anni Filippo Filippi ha saputo affinare i suoi già preziosi strumenti di lettura della vite e del vino, imponendosi come uno dei più originali e rigorosi interpreti del territorio di Soave".

Galeotta fu una cena di pesce in cui la limitata carta dei vini portò a puntare tutto sul Soave Castelcerino 2017 Filippi. Mai scelta fu più azzeccata! Bottiglia dalla godibilità disarmante in un mix di polpa e articolazione, facilità di beva e ampiezza del sapore. Sarà la garganega, saranno i terreni vulcanici, sarà un manico particolarmente ispirato come quello di Filippo Filippi, certo è che di bianchi così ispirati e coinvolgenti ne abbiamo trovati pochi negli ultimi mesi. Consigliatisssimo! Giallo deciso, profuma di succo d'arancia, coriandolo, grafite, sandalo e cardamomo. Bocca compiutissima, di eccezionale armonia in cui il finale deliziosamente agrumato non è preponderante ma intarsiato in un succo squisito.

Visitare la tenuta Filippi significa entrare in un’oasi verde dove il tempo si è fermato. Lo spettacolo del bosco che abbraccia i vigneti vale da solo il viaggio. Qui le viti, in simbiosi con la natura circostante, crescono su roccia basaltica di origine vulcanica e calcarea, il che dona ai vini una spiccata e caratterizzante nota sapida. A 400 metri sul livello del mare, pratiche biologiche e vecchie vigne di garganega e di trebbiano di Soave.

In un posto così sembra quasi scontato fare vini fantastici...

Da viti di oltre 45 anni su terreni d’origine vulcanica con i tipici sassi neri basaltici affioranti. Vinificato ed affinato in acciaio, come in tutti i vini di Filippi non vengono utilizzate pompe ma solamente la gravità. Non fatevi trarre in inganno dal prezzo. Il Castelcerino è un vino con le palle. Vibrante, teso e minerale con una spiccata vena sapida che rende il finale lunghissimo.

Maggiori dettagli

Attenzione: ultimi articoli in magazzino.

Abbinamenti: Carni bianche Piatti estivi

13,50 € tasse incl.

X 6 X 12

Commenti

Scrivi una recensione

Soave Colli Scaligeri Castelcerino 2017

Soave Colli Scaligeri Castelcerino 2017

VINO SLOW 2019: "E' l'etichetta più rappresentativa dell'azienda, non tanto per il nome o per i numeri ma perché interpreta in maniera mirabile questo territorio: è un vino completo, affabulatorio, capace di coniugare perfettamente una ricca materia e una profonda vena sapida" (Slow Wine)

CHIOCCIOLA 2019: "In questi anni Filippo Filippi ha saputo affinare i suoi già preziosi strumenti di lettura della vite e del vino, imponendosi come uno dei più originali e rigorosi interpreti del territorio di Soave".

Galeotta fu una cena di pesce in cui la limitata carta dei vini portò a puntare tutto sul Soave Castelcerino 2017 Filippi. Mai scelta fu più azzeccata! Bottiglia dalla godibilità disarmante in un mix di polpa e articolazione, facilità di beva e ampiezza del sapore. Sarà la garganega, saranno i terreni vulcanici, sarà un manico particolarmente ispirato come quello di Filippo Filippi, certo è che di bianchi così ispirati e coinvolgenti ne abbiamo trovati pochi negli ultimi mesi. Consigliatisssimo! Giallo deciso, profuma di succo d'arancia, coriandolo, grafite, sandalo e cardamomo. Bocca compiutissima, di eccezionale armonia in cui il finale deliziosamente agrumato non è preponderante ma intarsiato in un succo squisito.

Visitare la tenuta Filippi significa entrare in un’oasi verde dove il tempo si è fermato. Lo spettacolo del bosco che abbraccia i vigneti vale da solo il viaggio. Qui le viti, in simbiosi con la natura circostante, crescono su roccia basaltica di origine vulcanica e calcarea, il che dona ai vini una spiccata e caratterizzante nota sapida. A 400 metri sul livello del mare, pratiche biologiche e vecchie vigne di garganega e di trebbiano di Soave.

In un posto così sembra quasi scontato fare vini fantastici...

Da viti di oltre 45 anni su terreni d’origine vulcanica con i tipici sassi neri basaltici affioranti. Vinificato ed affinato in acciaio, come in tutti i vini di Filippi non vengono utilizzate pompe ma solamente la gravità. Non fatevi trarre in inganno dal prezzo. Il Castelcerino è un vino con le palle. Vibrante, teso e minerale con una spiccata vena sapida che rende il finale lunghissimo.



Potrebbero piacerti

designed by RWcomunicazione