C’è solo un modo per elaborare il lutto del Tauma 2012. Aspettare il Tauma 2013 di Giuliano Pettinella

Nessun commento
thumbnail

Quando un giorno leggerete che è un rosato italiano di vera eccellenza, che un vin de garage (prodotto in appena 1.500 bottiglie da 0,50 ha: cresceranno, spero) così buono, espressivo e inappuntabile è rarissimo, che Giuliano Pettinella è un vignaiolo-vinificatore artigiano d’altri tempi, dopo tutto questo, ebbene, voi potrete dire: io lo sapevo già.

Giuliano Pettinella è…

Un aneddoto significativo sul Microcosmo 2011 di Marilena Barbera. Firmato “Vampiri della Vigna”

Nessun commento
thumbnail

I Vampiri della Vigna si incontrano una volta al mese da 3 anni a questa parte. Una 30ina di persone segue le gesta dei Padri Fondatori. L’ultima volta, il “fattaccio”.

Tema della serata: I vini delle donne. Stefano Novati alla regia, questa la lista dei vini, preceduti dalla donna che c’è dietro.

Doyouwine goes to Sicily. “Saranno Famosi” atto II: Marilena Barbera (Cantine Barbera)

Nessun commento
thumbnail

Marilena Barbera da piccola voleva fare il diplomatico. Per quello ha studiato a Firenze laureandosi a pieni voti in Scienze Politiche con una tesi che già dal titolo mette sull’attenti: “Il controllo degli armamenti iracheni dopo la guerra del Golfo”. Poi si sa come vanno le cose della vita ed ecco che questa bambina cresciuta, dopo esser diventata anche dottore commercialista…

Verticale in 4 annate di Barolo Riserva Vigna Rionda Massolino. E un 2006 splendido

Nessun commento
thumbnail

Questo non è un regolare report completo di tutte le informazioni del caso quanto piuttosto una trascrizione letterale del flusso di coscienza che ha accompagnato la verticale in 4 annate del Barolo Riserva Vigna Rionda di Massolino, svolta in azienda il 29 novembre 2012 (urka! Ma trattandosi di Barolo Riserva è come fatta ieri). Per tutti i dettagli cercate la verticale dell’amico degustatore Francesco Annibali…

Orgoglio di Romagna firmato Costa Archi. Quando Castel Bolognese sfida Montalcino

Nessun commento
thumbnail

Non avevo alcuna esperienza dei vini che Gabriele Succi produce alla Serra di Castel Bolognese, in provincia di Ravenna, finché non sono riuscito ad assaggiarli a più riprese. Che bella scoperta! Ché già parlare di Sangiovese di Romagna doc fa venire in mente una delle appellazioni più degradate d’Italia, territorio di vini da milioni di brick proposti televisivamente ad un prezzo irrisorio…

Riccardo Baldi ha 23 anni e produce Verdicchio. La Staffa, ne sentiremo parlare

2 commenti
thumbnail

Newsletter del 21 agosto 2013.
Cari amici di Doyouwine, quando ho scoperto che a produrre Verdicchio così classici e concreti è un ragazzo di 23 anni a momenti svenivo. Più per invidia che sorpresa, sono sincero. Riccardo Baldi è nato il 28 giugno 1990 (sto per svenire di nuovo!) e miscela spontaneamente grande determinazione, curiosità e ardore giovanile. Nella sua azienda La Staffa, a Staffolo (provincia di Ancona), terra di Verdicchio dei Castelli di Jesi…

Lambrusco di Sorbara Falistra e Bi Fri in sconto: autentica goduria quotidiana!

Nessun commento
thumbnail

Cari amici di Doyouwine, il primo vino di oggi è mostruosamente buono e pensare ad un Lambrusco di Sorbara su Doyouwine mi esalta! Un breve passaggio in Emilia è stato perfetto per scoprire la chicca che cercavo al prezzo migliore. I Sorbara sono vini frizzanti e freschissimi, di un rosa vivace che racconta di lamponi, fragoline di bosco e qualche spezia. Questo Falistra 2012 di Podere il Saliceto…

2 novità e mezza che c’è assolutamente da sapere su Doyouwine

Nessun commento
thumbnail

Cari amici di Doyouwine, come qualcuno avrà notato da qualche tempo girano in negozio prodotti non proprio aderenti alla descrizione vino+Piemonte. Prima una birra (BiancaNeive del Birrificio Citabiunda, sempre piemontese), poi uno Champagne, Salon, poi uno spumante marchigiano, il Blink 2011 dei Colli di Serrapetrona. Ebbene, qualcosa è cambiato? Si, qualcosa sta cambiando. Ecco un breve riassunto per punti delle ultime puntate. Preparatevi.

3 bianchi di Monchiero Carbone col -20%. La newsletter di lunedì 2013/07/01

Nessun commento
thumbnail

Cari amici di Doyouwine,

quando penso ad un solido produttore di vini bianchi del Roero, Monchiero Carbone è senz’altro in cima alla lista. Il giovane (sotto i 40 siamo ancora tutti gggiovani) Francesco Monchiero è un po’ l’ariete del Roero Arneis perché crede nel vitigno arneis e lo considera strumento privilegiato di valorizzazione di un territorio che a volte definisco “ai confini dell’impero” (un po’ come Dogliani)

Finalmente i grandi vini di G.B. Burlotto su Doyouwine. La newsletter di oggi dice tutto

1 commento
thumbnail

[Questa la newsletter spedita oggi. Se ancora non l’avete fatto, iscrivetevi perché vale la pena di ricevere le nostre proposte.]

Cari amici di Doyouwine,

felicitatevi con me! La novità di oggi mi rende orgoglioso perché quella di G.B. Burlotto a Verduno è la prima cantina delle Langhe che ho visitato in vita mia: correva il lontano luglio 2011. Dopo Nebbiolo Prima 2013…

Doyouwine su Millevigne. Siamo bellini vero?

2 commenti
thumbnail

Nel numero appena uscito di Millevigne, la rivista diretta da Maurizio Gily, si parla di ecommerce del vino e Nicolò Regazzoni ha sentito anche noi sull’argomento. Tema caldo su cui sempre più attenzione verrà focalizzata: facile previsione, funziona in tutto il mondo così e il motivo è presto detto. Comprare online da qualcuno di cui ti fidi, che ha vino buono a prezzo giusto, è facile, comodissimissimo e volendo pure divertente. Allora… Buona lettura!

Verticale in 8 annate di Barberesco Rabajà Riserva Cortese (e un mostruoso 2008)

Nessun commento
thumbnail

In occasione di Nebbiolo Prima, annuale presentazione delle nuove annate di Barolo Barbaresco e Roero (più Riserve), sono andato volentierissimo dai nostri amici Cortese a Barbaresco per una seria verticale del loro Barberesco. Le Riserve dal 1996 fanno 40 mesi di legno grande e 3 anni in bottiglia mentre prima bastavano 4 anni complessivi prima dell’uscita in commercio. Attualmente in commercio è il Barbaresco Ris. 2006 sebbene i più che lusinghieri punteggi guadagnati sul campo dal 2008 (95+ per il “Vinous” Antonio Galloni..